Deutsch   English   Fran├žais   Italiano  
<qrtqqs$1ae7$1@neodome.net>

View for Bookmarking (what is this?)
Look up another Usenet article

Path: ...!goblin2!goblin3!goblin.stu.neva.ru!news.neodome.net!.POSTED!not-for-mail
From: Rolando <r.lando@lamail.com>
Newsgroups: it.hobby.fai-da-te
Subject: Re: corrente alternava vs continua
Date: Sat, 30 Nov 2019 14:28:59 +0100
Organization: Neodome
Message-ID: <qrtqqs$1ae7$1@neodome.net>
References: <qrtbq0$2ut$1@gioia.aioe.org>
Mime-Version: 1.0
Content-Type: text/plain; charset="iso-8859-15"; format=flowed
Content-Transfer-Encoding: 8bit
Injection-Date: Sat, 30 Nov 2019 13:29:00 -0000 (UTC)
Injection-Info: neodome.net; mail-complaints-to="abuse@neodome.net"
X-Newsreader: MesNews/1.08.06.00-it
Bytes: 1640
Lines: 18

Gianluca. a Úcrit
> di recente ho visto, quasi tutto perchŔ poi l'ho mollato essendo un film di 
> merda, il film su edison e incuriosito da questa diatriba sulla corrente alt. 
> vs. continua ho cercato di informarmi un p˛ sull'argomento.
> Su internt per˛ ho trovato solo spiegazioni molto tecniche che se non si 
> hanno le basi sono molto difficili da capire.
>
> In soldoni cosa cambia?
>
> inoltre leggendo qua e la nei vari forum se non ho cpaito male, si Ŕ scelta 
> l'una piuttosto che un altra non per motivi tecnici, ma per altri motivi

Ho letto i vari post, tutti giusti, pero'
nessuno che abbia citato che:
nell'alternata gli elettroni non viaggiano ma oscillano
nella continua gli elettroni viaggiano lungo il conduttore
con elevata resistenza e quindi riscaldamento del conduttore ed
elevate cadute di tensione lungo il percorso.
Insomma non si possono "trasportare" gli elettroni cosi' facilmente.